.
Annunci online

ALTOFORNO
il tuo sound demenziale
 
 

ALTOPOSTA
altofornoband@yahoo.it

ALTOFOTO
(quissopre)

ALTOBLOGGHE
(quissopre)

ALTOSITI
(quissopre)

ALTOTESTI
- 740
- A forza de fare lu vento
- Alice
- Ancona
- Annarosa
- Ateneo
- Bambù
- Bar Aci
- Bardascio io bardascia tu
- Bava
- Bin Laden
- Birra Corona
- Birrokkiu
- Bonanotte Alitalia
- Buonanotte budellona
- Caccole
- Carsulae è
- Chicchine
- Chilo de bollito
- Ciaurro
- Contatore
- Cpa
- Cuccureddu
- Cunijo punito
- Domenica spettrale
- Elio
- E' scappato il guerro
- Espadrillas
- Falegname
- Fanculo al presidente
- Fanghi
- Fini papà
- Forza Fere
- Fratello grasso
- Frutta secca
- Gianni
- Hanno ucciso un uomo al bagno
- I Colussi
- Il perito e il cazzone
- Il ritorno
- Io vorrei non vorrei
- I've got the Tevere in me
- L'obelisco d'Arnaldo
- La ballata dell'uomo al bagno
- La Cascata
- La cinghia stricht
- La donna e il pipino
- Lapo Elkann
- La pittrice
- La pressa
- La roba
- La terra dei carri
- Liberati
- Li chiamano gay
- Lischette
- Lou Pork Lou Pork
- Lu Cantamaggio
- Lu carrozzone
- Lugnano addio
- Lu majo
- Lu mare de Terni
- Milingo
- Mi moje non fa più il piccione
- Moltitudine
- Muccapacha
- Mullah Omar
- Ogni volta
- Oh condom
- Pacciani blues
- Pappardelle
- Pedrino y Delgado
- Perdere i capelli
- Permanente
- Piccola Lassie
- Pidocchio
- Pigmento
- Pistorius
- Porchettaro
- Porkamadoro
- P.R.
- Psycopharmer
- Quattro cane
- Quattro stagioni
- Quote latte
- Raffaello
- Rutelly Day
- San Valentino
- Sa pure di sale
- Sarà perchè è ternano
- Sarkò
- Scopone scientifico
- Scoutismo è
- Serie A
- Sgancia Linda
- Shopping in my town
- Sibbonu
- SNAI
- Solo
- Spiazzo grande
- Spigola
- Ternitudine
- Tifo per lei
- Torri
- Tressette
- Ttt - 3 turni alla "Terni"
- Un'avventura
- Under the mutand
- Un poro gatto
- Vecchiaia mia 
- Veltrone de Roma
- Ve ripijamo
- Via i Power Rangers
- Viparo
Viva la cacca


DICONO DI NOI



 



27 novembre 2006
LIBERATI




Arriva Libero in sella alla sua moto
da lu sterzu stacca anghi le mani
Lui sta piegato sopre lu serbatoio
e a Papigno fa abbajà li cani.
E poi lu vedi come piega llà le curve,
sull'asfardo le scintille
Ma guarda sicchè impennata
Tuttu lu pubblico sbava

Ecco che abbocca llà la Valnerina,
giù la rota il copertone fuma
E da lu rombo li denti lui te crina,
sgassa Libero, la moto sdruma!
Non vedi sicchè ternano
te vince lu campionato
la coppa in mano

Liberati, Liberati. Dava su le recchie a tutti quanti
Liberati, Liberati. Lui guidava pure senza guanti
Liberati, Liberati. E' ternano, nun ce stanno santi

Ma alla fine, un tragico destino
andava a Arrone, mica su Marte
E sull'asfardu ce stea lu breccino,
llà 'na curva la Gilera parte
Sulla sella era un diavolo,
lui non s'era fatto mai male.
Ma guarda sicchè sgommata,
la moto s'è incappellata,
la rota sbiellata

Liberati, Liberati. Dava su le recchie a tutti quanti
Liberati, Liberati. Lui guidava pure senza guanti

Liberati è qui. Liberati è qui.
Lui nun po morì, Lui nun po morì.
Liberati è qui.

Lui guida ancora la Gilera
su lu manubrio 'na bandiera
lu drago nostru che vincerà
pure le gare dell'Aldilà
Libero, daje, facce sognà
una vittoria pe' 'sta città,
la pista dovemo da magnà;
dài Libero, artorna qua
dài Libero, artorna qua

Il testo vero di Biagio Antonacci iniziava con "signor capitano", ma faceva un po' acqua da tutte le parti.




permalink | inviato da il 27/11/2006 alle 21:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
maggio        dicembre
Ultime cose
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
Feed
blog letto 1 volte